Print Marketing

Stampa offset e Stampa digitale: tutto quello che c’è da sapere

stampa offset o stampa digitale

La stampa offset e la stampa digitale sono due processi di stampa molto comuni, ma differiscono in vari aspetti. In questo articolo approfondiremo le due tecniche di stampa e cercheremo di spiegare in modo semplice la sostanziale differenza.

Stampa offset

La stampa offset è un processo di stampa tradizionale in cui l’immagine da stampare viene trasferita su una lastra in metallo o plastica attraverso una serie di passaggi chimici. La lastra viene quindi montata su un cilindro rotante che trasferisce l’inchiostro sull’area da stampare su una superficie di gomma e infine sul supporto di stampa, come carta o cartone. Questo metodo di stampa è ideale per grandi tirature, poiché garantisce una qualità e una riproduzione del colore uniformi.

Stampa digitale

D’altra parte, la stampa digitale utilizza una tecnologia basata su toner o inchiostro liquido per trasferire l’immagine direttamente sul supporto di stampa senza l’uso di lastre o cilindri rotanti. Questo metodo è ideale per piccole tirature o per la stampa su richiesta, in quanto consente una maggiore flessibilità e tempi di produzione più rapidi. Inoltre, offre la possibilità di stampare dati variabili, come ad esempio indirizzi personalizzati su buste, etichette o flyer (cosa che non consente di fare la stampa Offset).

offset e stampa digitale

Differenze tra stampa offset e stampa digitale

Oltre alla differenza nel processo di stampa, ci sono altre differenze tra la stampa offset e la stampa digitale, scopriamoli:

  • Costi: la stampa offset richiede costi iniziali più elevati per la realizzazione delle lastre e l’allestimento della macchina da stampa. Tuttavia, per tirature elevate, i costi unitari di stampa tendono ad essere inferiori rispetto alla stampa digitale. La stampa digitale, invece, ha costi unitari più alti, ma non richiede costi iniziali significativi.
  • Qualità: la stampa offset è nota per la sua alta qualità di stampa, con una fedeltà dei colori e una risoluzione elevata. La stampa digitale ha fatto molti progressi negli ultimi anni e può raggiungere una buona qualità, ma potrebbe non essere in grado di competere con la precisione e la nitidezza della stampa offset.
  • Personalizzazione: la stampa digitale permette la personalizzazione di ogni singola copia stampata grazie alla sua flessibilità nel gestire dati variabili. La stampa offset, d’altra parte, richiede l’uso di lastre e cilindri specifici per ogni lavoro di stampa e quindi non è facilmente personalizzabile.
  • Flessibilità: La stampa offset è ideale per grandi tiraggi di stampa, poiché il costo per unità diminuisce con la quantità di copie stampate. Inoltre, offre una maggiore flessibilità nella scelta dei materiali di stampa, come carta ruvida o spessori diversi. La stampa digitale: Più adatta per piccoli tiraggi di stampa, poiché il costo per unità non dipende dalla quantità di copie stampate. Offre anche la possibilità di personalizzare ogni copia con dati variabili, come nomi o codici a barre unici.
  • Tempi di produzione: Stampa offset richiede tempi di avviamento più lunghi, poiché è necessario preparare le lastre personalizzate e l’attrezzatura di stampa. Tuttavia, una volta che il processo è iniziato, la velocità di stampa può essere elevata. La stampa digitale: Non richiede tempi di avviamento significativi, poiché l’immagine viene inviata direttamente alla stampante. Può essere più veloce per tiraggi di stampa più piccoli o lavori che richiedono personalizzazione.

Perché stampare in Offset ha costi più elevati?

Prima di stampare in offset, è necessario realizzare una lastra di stampa. Questa lastra viene creata mediante un processo fotografico o di computer-to-plate (CTP), che richiede attrezzature e materiali specializzati. La creazione della lastra (incisione) richiede tempo e competenze specializzate da parte di operatori qualificati.

Inoltre, prima di avviare la stampa, è necessario preparare la macchina da stampa offset in modo appropriato. Questo processo comprende l’inserimento della lastra di stampa sulla macchina, l’aggiustamento delle impostazioni, l’inchiostrazione dei rulli di colore e vari passaggi di prove di stampa per assicurarsi che la quantità di colore sia distribuita equamente. Questo richiede tempo e competenze tecniche di esperti tipografi. La combinazione di questi fattori contribuisce ai costi più elevati della stampa offset.

Perché a volte è meglio stampare in digitale?

In primo luogo, la stampa digitale elimina la necessità di preparare lastre di stampa, come avviene nella stampa offset. Questa fase di preparazione richiede tempo e materiali speciali, il che aumenta i costi complessivi. Nella stampa digitale, l’immagine viene inviata direttamente dalla macchina da stampa al supporto di stampa, senza la necessità di cliché o lastre.

In secondo luogo, la tecnologia digitale consente una maggiore automazione e velocità di produzione. Le stampanti digitali possono processare medie quantità di lavoro in breve tempo, riducendo i costi per unità prodotte. Inoltre, la manutenzione e l’operatività delle macchine digitali sono generalmente più semplici rispetto alle macchine offset tradizionali, riducendo ulteriormente i costi.

Infine, la stampa digitale consente di stampare solo la quantità necessaria di copie, eliminando gli sprechi tipici della stampa tradizionale, in cui spesso vengono stampate grandi quantità di copie che potrebbero non essere effettivamente utilizzate (assestamento colore della macchina offset). Ciò consente di risparmiare sui costi di materiale e di conservazione dell’inventario.

La preparazione prima di stampare in digitale comporta alcuni passaggi. Prima di tutto, è necessario assicurarsi che il file da stampare sia in formato digitale e abbia la risoluzione e le specifiche corrette per la stampa. Si deve anche prendere in considerazione la scelta del supporto di stampa, come carta, cartoncino o pellicola plastica.

Successivamente, si può procedere alla messa a punto della stampante digitale. Questo può includere la calibrazione dei colori e delle impostazioni di stampa, in modo da ottenere risultati di qualità ottimale. Infine, è possibile selezionare le opzioni di finitura, come la plastificazione o l’intaglio, se necessario.

Tuttavia, l’avanzamento delle tecnologie digitali ha semplificato e automatizzato molti di questi processi di preparazione, riducendo al minimo la necessità di intervento manuale e di competenze specializzate.

In definitiva, la scelta tra stampa offset e stampa digitale dipende dalle esigenze specifiche del progetto di stampa. Se si necessita di una grande tiratura di stampa ad alta qualità, la stampa offset potrebbe essere la scelta migliore nonostante l’investimento iniziale elevato. D’altra parte, se si desidera una maggiore flessibilità nella personalizzazione e tempi di produzione rapidi, la stampa digitale potrebbe essere più adatta.

Potrebbe anche interessarti...